2021
7

Amistar®: nuovi alleati per il mais

Il fungicida di Syngenta, a base di azoxystrobin, ha ottenuto l'estensione di impiego su mais contro l'Elmintosporiosi, con l'autorizzazione in deroga su mais dolce dal 21 maggio al 17 settembre 2021

syngenta-amistar-mais-2021.jpg

Amistar®: per produzioni più sane e abbondanti

La produttività del mais deriva essenzialmente dalla lotta alla flora infestante e agli insetti che danneggiano fisicamente la coltura, come Diabrotica, con i suoi attacchi alle radici, e piralide, capace di apportare erosioni alle spighe foriere a loro volta di proliferazioni di micotossine. Oltre a queste, tra le avversità che affliggono il mais compare l'Elmintosporiosi, le cui infezioni danno origine a macchie allungate sulle foglie, dapprima su quelle basali, salendo poi verso quelle superiori all'evolvere della malattia.

Nel corso del mese di maggio, contro tale patologia, ha però ottenuto l'estensione di impiego Amistar®, il fungicida di Syngenta a base di azoxystrobin, sostanza attiva afferente alla famiglia delle strobilurine e caratterizzata da un eccellente profilo ecotossicologico. Nello specifico, la soluzione della Casa di Basilea ha ottenuto anche l'autorizzazione per usi eccezionali su mais dolce, sempre per il controllo di Elmintosporiosi. Tale impiego è stato consentito a partire dal 21 maggio fino al 17 settembre 2021.
 

Non solo patogeni

Per le sue caratteristiche intrinseche, Amistar® apporta però anche altri benefici alla coltura del mais, influendo positivamente sulla fisiologia della coltura sotto molteplici aspetti. Per esempio ne esalta la capacità fotosintetica, anche e soprattutto in caso di insufficiente disponibilità idrica. L'effetto rinverdente è infatti vistoso, mostrandosi in parallelo con una migliorata capacità delle piante di sfruttare la risorsa idrica disponibile grazie all'ottimizzazione fornita dal prodotto ai meccanismi di apertura e chiusura degli stomi. Ciò consentirà al mais di esprimere al meglio il potenziale produttivo, prolungando lo stay green e innalzando il residuo secco all'interno dei raccolti, sia da trinciato, sia da granella.  In quest'ultimo caso, entra in gioco un altro vantaggio offerto da Amistar®, ovvero la facilitazione e la velocizzazione del trasferimento dei sintetati verso la spiga, innalzandone le potenzialità di accumulo con un incremento di resa produttiva.
 

Amistar® in campo

Il prodotto va applicato su mais alla dose di 1 litro per ettaro, posizionando il trattamento fra lo stadio d'inizio levata e quello di piena fioritura. Le applicazioni di Amistar® in pre fioritura possono essere ulteriormente ottimizzate, in termini sia di tempi sia di costi operativi, miscelando il fungicida con Ampligo®, l'insetticida di Syngenta capace di un forte potere abbattente per il controllo sia della diabrotica sia della piralide, grazie anche alla sua duplice azione ovolarvicida. Al fine di massimizzare l'efficacia del trattamento con Amistar®, si devono utilizzare quantitativi d'acqua adeguati a una completa e omogenea bagnatura della vegetazione, ovvero fra i 200 e i 400 litri per ettaro.

Scarica il depliant mais di Amistar®

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.