Giornate Fitopatologiche 1962

Bologna 30-31 marzo 1962

Lotta contro la psilla del pero.

volume unico - pag. 143-148

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Per i danni sempre crescenti che la psilla arreca alle piante di pero di alcune fra le più importanti zone frutticole italiane, la lotta contro questo fitofago ha assunto in questi ultimi anni una notevole importanza. Nel 1961 sono state eseguite complessivamente otto prove in Emilia e Lombardia con prodotti costituiti da formulati a base di methyl parathion, cidial (estere etilico dell'acido 0,-dimetilditiofosforil-fenilacetico) e rogor (n-monometilammide dell'acido 0,0-dimetilditiofosforilalcetico).
La sperimentazione ha consentito di trarre le seguenti conclusioni sull'attività  dei seguenti prodotti:
1) il methilparathion alle dosi dello 0,4 e 0,5% in principio attivo ha dimostrato una efficacia elevatissima ed una notevole prontezza d'azione assicurando quasi sempre una completa protezione delle piante;
2) il Cidial ha esplicato un'attività  pressochè uguale a quella del metilparathion,
3) il rogor ha rivelato una notevole attività  ed una apprezzabile persistenza di effetto, ma ha dimostrato una efficacia leggermente inferiore ed una minore prontezza d'azione rispetto al metil parathion e al Cidial.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.