Giornate Fitopatologiche 1978

Catania - Acireale 8-10 marzo 1978

Haynaldia Villosa (L.) Schur. come ponte di resistenza alle ruggini e all'oidio, da incorporare nelle specie di frumento coltivate.

Capitolo “Indirizzi di difesa: B) contro le crittogame” - volume primo - pag. 349-354

Autori: M. De Los Angeles Gras, M. Pasquini, J. Vallega

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Lo scopo di queste ricerche è quello di stabilire la validità  di Haynaldia villosa come fonte di resistenza alle malattie delle specie di frumento coltivate. Pertanto si è iniziata un'analisi del cmportamento di campioni di Haynaldia villosa rispetto ad un ampio spettro di razze di Puccinia graminis tritici, P. recondita tritici e Erisiphe gramiis tritici.
I risultati preliminari hanno già  messo in evidenza che Haynaldia villosa è, nel complesso, resistente alla ruggine del culmo e all'oidio ma non alla ruggine della foglia. Tuttavia, il comportamento di alcuni campioni non lasciano alcun dubbio sulla presenza di geni specifici di resistenza a P. recondita, almeno rispetto a certe razze.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.