Giornate Fitopatologiche 1984

Sorrento 26-29 marzo 1984

Miglioramento del peperone per la resistenza al virus del mosaico del pomodoro

Capitolo “Virus e virosi delle piante” - volume terzo - pag. 395-404

Autori: M. Marte , F. Saccardo

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Nuove linee di peperone (Capsicum annuum L.) sono state saggiate per la resistenza al virus del mosaico del pomodoro (ToMV), nell'ambito di un programma di miglioramento che si prefigge la costituzion di varietà  resistenti alle principali virosi e adatte alle esigenze della capsicoltura italiana. Delle 80 linee saggiate, 54 hanno dimostrato resistenza per ipersensibilità  al virus e alcune di esse sono risultate interessanti anche per caratteristiche agronomiche.
Da peperone dell'ibrido "˜Pacific', resistente a TMV, si è ottenuto un isolato del nuovo tobamovirus "pepper mild mottle virus" (PMMV), che ha confermato di poter infettare sistemicamente linee di peperone resistenti a ToMV. Individui resistenti a PMMV sono stati riscontrati in Capsicum chacoense Hunz., P.I 260429, un'accessione che si potrà  quindi utilizzare per la creazione di varietà  di peperone resistenti a questo tobamovirus e, in generale, ai cosiddetti "ceppi peperone" di TMV, che vanno diffondendosi anche nel nostro paese.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.