Giornate Fitopatologiche 1990

Pisa 23-27 aprile 1990

Effetti collaterali di alcuni insetticidi impiegati in vigneto sulle popolazioni di Typhlodromus pyri Scheuten

Capitolo “Lotta contro i fitofagi” - volume primo - pag. 441-448

Autori: D. Bevione, A. Morando

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis


Un vigneto di 'Nebbiolo' situato ne 11'Albese, ben popolato da Typitlodromus pyri Scheuten, è stato trattalo per tre anni (su filari diversi al fine di operare in condizioni omogenee) con inseticidi in commercio ed altri sperimentali, distribuiti esclusivamente nella zona fruttifera, nell'epoca consigliata per combattere la seconda generazione delle tignole.
I regolatori di crescita (fenoxicarb, flufenoxuron e buprofezin) e bensultap hanno presentato influenze contenute sui fitoseidi e non significative nei confronti del testimone. I fosforganici, pur attenuando la presenza dei predatori, non ne hanno compromesso l'attività . Sono stati i piretroidi ad aver maggiormente limitato le popolazioni di T. pyri, senza comunque provocare insorgenza di acari. 1 risultati ottenuti sembrano confermare che un unico intervento annuale con insetticidi, non dovrebbe causare danni irreparabili all'ecosistema del vigneto.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.