Giornate Fitopatologiche 1990

Pisa 23-27 aprile 1990

Influenza dell'ambiente e delle tecniche agrocolturali sulla presenza dei fitoseidi (acarina: phytoseiidae) in alcuni vigneti del nord Italia

Capitolo “Lotta contro i fitofagi” - volume primo - pag. 449-458

Autori: G.C. Lozzia, I.E Rigamonti

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

In diversi vigneti dell'Italia settentrionale, dal 1985 al 1988, si è potuto verificare che il tipo di
difesa fitosanitaria condiziona la presenza degli Hcari Fitoseidi.
Le specie che popolno stabilmente la vite sono Typhlodromus pyri, Bawus subsoleiger e Phytoseius plumifer ma in modo sporadico sono stati reperiti anche Amblyseius andersoni, Kampimodromus aberrans, Phytoseius, macropilis Euseis finladicus, Paraseiulus soleiger. T. pyri è ebliquitario, B. subsoleiger tipico
dei vigneti pi๠intensamente trattati, P. plumifer è presente solo negli appezzamenti a difesa meno
drastica.
Le pratiche colturali svolgono un ruolo secondario mentre la flora spontanea sostiene importanti popolazioni dei Fitoseidi citati e può contribuire ad una rapida ricolonizzazione degli appezzamenti.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.