Giornate Fitopatologiche 1992

Copanello (CZ) 21-24 aprile

Attività  in vigneto di Glifosate e Glifosate trimesio su Convulvulus arvensis e Cynodon dactylon

Capitolo “Malerbe ” - volume terzo - pag. 135-142

Autori: M. Bovio, G. Gay Eynard, A. Morando, P. Morando

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

La disponibilità  di un nuovo principio attivo ad ampio spettro d'azione, il glifosate trimesio, ne ha permesso il confronto con il glifosate in prove di diserbo condotte su vigneti fortemente infestai rispettivamente da Convulvulus arvensis e Cynodon dactylon, considerate perennanti particolarmente difficili da eradicare. Di entrambi i principi attivi sono state saggiate dosi crescenti analoghe.
I risultati indicano un comportamento sostanzialmente simile trai due erbicidi: il glifosate trimesio, impiegato con una quantità  di principio attivo superiore al glifosate, ha presentato un'attività  leggermente superiore ma, raramente e solo con dosaggi pi๠bassi, le differenze tra i due principi attivi raggiungono la significatività  statistica.

Note

Pubblicazione n. 722 dell'Istituto di Coltivazioni Arboree dell'Università  di Torino.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.