Giornate Fitopatologiche 1994

Montevisiano Lido (PE) 9-12 maggio 1994

Prove di contenimento dell'Equisetum arvense in vigneto

Capitolo “Malerbe ” - volume primo - pag. 321-326

Autori: M. Bovio, G. Gay Eynard, A. Morando

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

L'equiseto, ove trova condizioni propizie, diviene infestante di difficile lotta, mal contenuta dal glifosate e dalla maggior parte degli altri erbicidi in uso in vigneto, come anche da lavorazioni suerficiali.
In un vigneto uniformemente infestato da equiseto si sono messi a confronto lo sfalcio periodico e l'impiego di erbicidi: paraquat + diquat o glufosinate ammonio o glifosate, glifosate trimesio o glifosate + MCPA, in dose semplice o doppia.
Nessuna delle tecniche sperimentate si è dimostrata risolutiva, avendo tutte le soluzioni un effetto temporaneo di contenimento dell'equiseto, anche se la persistenza è ovviamente molto pi๠scarsa nel caso di disseccanti e della trinciatura. L'associazione di MCPA e glifosate, impiegata in dose elevata, manifesta a volte vantaggi, non proporzionali però, in complesso, ai maggiori rischi di eventuale fitotossicità  per la vite.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2022)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.