Giornate Fitopatologiche 1996

S. Cristiana di Numana (AN) - 22-24 aprile 1996

Esperienze preliminari di lotta biologica su fragola in provincia di Matera

Capitolo “Fitofagi e fitomizi” - volume primo - pag. 117-124

Autori: G. Malvasi, P. Moliterni, S. Montemurro, M. Troiano

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

I fitofagi che maggiormente danneggiano la fragola nel Metapontino sono il ragnetto rosso (Tetranychus urticae Koch), il tripide (Frankliniella occidentalis Pergande) e alcuni afidi (Macrosiphum euphobiae Thom, Chaetosiphon fragaefolii Cock, Aphis gossypii Glov). Per il contenimento delle popolazioni dei suddetti fitofagi sono stati impiegati i loro antagonisti naturali quali Phytoseiulus persimilis Athias Henriot, Orius laevigatus Fieber e Chrysoperla carnea Steph. Si considerano completamente soddisfacenti i risultati ottenuti per il contenimento dei tetranichidi e degli afidi; molto incoraggianti quelli sui tripidi, essendo necessario qualche altro anno di prova per esprimere un giudizio pi๠compiuto.
Parole chiave: fitofagi, ausiliari, difesa integrata, fragola.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.