Giornate Fitopatologiche 2014

Chianciano Terme (SI) - 18-21 marzo 2014

RIDOTTA ATTIVITA’ DI CYFLUFENAMID CONTRO L’OIDIO DELLO ZUCCHINO (PODOSPHAERA FUSCA)

Capitolo “Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus” - volume secondo - pag. 477-484

Autori: A. Brunelli , A. Ciriani, M. Collina, A. Pirondi

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Dopo due anni di controllo ottimale dell’oidio su zucchino presso l’azienda sperimentale dell’Università di Bologna, nel 2012 è stata osservata, sempre in una prova parcellare su zucchino, una riduzione di efficacia del cyflufenamid. Allo scopo di indagare le cause del fenomeno è stato condotto uno studio finalizzato a valutare in serra e in campo l’attività del prodotto contro Podosphaera fusca, principale agente dell’oidio delle cucurbitacee nell’Italia settentrionale. In campo su zucchino, cyflufenamid (Takumi, SC a 100 g/L di s.a.) è stato applicato 3-4 volte a intervalli di 8-10 giorni alla dose di etichetta (15 mL/hL), a partire dalla comparsa dei sintomi. In serra è stato saggiato su zucchino in vaso allo stadio delle foglie cotiledonari, effettuando un trattamento alla dose di etichetta; 24 ore dopo si è proceduto a inoculare popolazioni del patogeno prelevate nelle prove parcellari. Nei rilievi è stata valutata la percentuale di superficie fogliare colpita. In campo, dopo la prestazione non ottimale fornita nel 2012, nel 2013 cyflufenamid ha evidenziato un controllo della malattia ancora più scarso. Nei saggi di serra le popolazioni di P. fusca prelevate in una prova di campo del 2011 sono apparse totalmente sensibili a cyflufenamid, mentre quelle campionate nelle prove 2012 e 2013 hanno mostrato una sensibilità ridotta. Tali risultati dimostrano che nell’azienda è avvenuta una selezione di P. fusca verso bassi livelli di sensibilità a cyflufenamid e sottolineano che con tale p.a. è indispensabile utilizzare nella pratica tutti gli accorgimenti utili per limitare il rischio di resistenza: impiego preventivo, non superamento dei due trattamenti annui consentiti, alternanza o miscela con principi attivi a differente meccanismo d’azione. Parole-chiave: Takumi, sensibilità, resistenza, oidio delle cucurbitacee

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2021)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.