Giornate Fitopatologiche 2014

Chianciano Terme (SI) - 18-21 marzo 2014

VALUTAZIONE PRECOCE MEDIANTE MISURAZIONI FLUORIMETRICHE DELL’EFFETTO DI ALCUNI ERBICIDI SU INFESTANTI DEL VIGNET

Capitolo “Difesa dalle piante infestanti” - volume primo - pag. 431-438

Autori: RIta Perria, P. Valentini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Per due anni consecutivi sono state effettuati rilievi su Plantago major e Rumex obtusifolius, che hanno una particolare persistenza in vigna. I principi attivi impiegati: glifosate, pendimetalin e miscele di questi con flazasulfuron non hanno effetti diretti sul fotosistema, ma le alterazioni della fisiologia delle piante trattate si riflette anche sull’attività fotosintetica. Le misurazioni sono state eseguite con fluorimetro ed hanno permesso di evidenziare, già al primo rilievo dopo i trattamenti erbicidi, gli effetti sulla fisiologia delle piante. Anche se non tutti i parametri considerati presentano differenze significative con il testimone, le modalità di evoluzione, nel corso dei rilievi effettuati, consentono di osservare il declino della fisiologia delle piante trattate con gli erbicidi. Parole chiave: Plantago major, Rumex obtusifolius, flazasulfuron, pendimetalin, glifosate

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.