Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini
2017
10

L'agricoltura sostenibile diventa un cortometraggio

Il concorso, organizzato dalla Fondazione Edmund Mach, premia i cortometraggi che promuovono l'educazione sostenibile. La premiazione si terrà il 16 ottobre 2017

locandina-concorso-futuro-sostenibile-agricoltura-sostenibile-fonte-future-ipm2.jpg

A Riva del Garda (Tn), in occasione di Future Ipm 3.0

In occasione di Future Ipm 3.0, il congresso internazionale delle tecniche di produzione integrata, in programma a Riva del Garda (Tn) dal 15 al 20 ottobre prossimi, si terrà il contest 'Agricoltura sostenibile per un futuro sostenibile'.

Il concorso, promosso dalla Fondazione Edmund Mach (Fem), ha l’obiettivo di stimolare la creatività dei giovani e di convogliarla in progetti di comunicazione multimediale, attraverso la creazione di un cortometraggio, che privilegino la lettura del concetto di sostenibilità in chiave territoriale.

La produzione di un video, con durata massima di 3 minuti, impegna i giovani partecipanti a formulare idee, proporre nuovi strumenti e azioni di promozione di un'educazione sostenibile a partire dalle pratiche quotidiane, e lanciare una campagna di sensibilizzazione al concetto di sostenibilità.

La premiazione si terrà il 16 ottobre alle ore 18 alla presenza della commissione di valutazione formata da: Andrea Rosalinde Hofer di Oecd Leed Trento, Valentina Piffer di Euregio Tirolo ed Elena De Lorenzo della Fondazione Fico.

Rimani collegato su AgroNotizie per vedere i cortometraggi vincitori del contest.

In questo articolo

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.