Giornate Fitopatologiche 1990

Pisa 23-27 aprile 1990

Tossicità  di alcuni fitofarmaci nei riguardi dell'artropodofauna utile dei pereti

Capitolo “Lotta contro i fitofagi” - volume primo - pag. 431-440

Autori: M. Bariselli , M. Boselli , A. Pollini

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Durante un arco di tre anni sono state condotte sei prove allo scopo di valutare l'impatto a breve termine di diversi principi attivi nei confronti dei principali artropodi ausiliari del pero, con paricolare riferimento all'Anthocoris nemoralis che risulta essere il pià¹' importante predatore della Psilla. La metodologia seguita nella realizzazione delle prove e' quella adottata dal gruppo di lavoro "Lotta integrata dei fruttiferi" dell' O.I.L.B.. In tutto sono stati saggiati 27 insetticidi, 2 acaricidi e 2 fungicidi.
I risultati ottenuti confermano ancora una volta l'estrema tossicità ' di tutti i piretroidi in prova, di alcuni fosforganici come l'acephate e di carbamiriat i come il methomyl. La gran parte dei prodotti saggiati si colloca nelle due classi intermedie di tossicità ', ad eccezione dell'amitraz, del phosalone, del fosfainidone, del chiorpiri fos-metile, dell'abamectina, di tutti gli l.G.R. (chitino-inibitori e juvenoidi) e dei fungicidi e degli acaricidi saggiati, che sono risultati non tossici.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.