Giornate Fitopatologiche 1996

S. Cristiana di Numana (AN) - 22-24 aprile 1996

ICIA5504: efficacia contro oidio della vite Uncinula Necator nel biennio 1994-95

Capitolo “Funghi, batteri, virus” - volume secondo - pag. 329-334

Autori: A. Bagossi, M. D'Errico, A. Giansante, G. Marazzato, M. Quitadamo, A. Villani

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Continua con Facebook Accedi con Google

In caso di utilizzo dell'autenticazione Faceboook o Google, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

Si riportano i risultati di due anni di sperimentazione (1994-1995), eseguita in diverse zone d'Italia e su diverse cultivar di vite, riguardante l'uso di ICIA5504 nella lotta a Uncimula necator. I trttamenti, che hanno avuto inizio nella fase fenologica dei grappolini separati nel 1994 e in pre-fioritura nel 1995, sono stati ultimati nella fase di invaiatura. Il calendario di intervento è stato di 10 giorni nel 1994 e di 10 - 14 giorni nel 1995. Dai risultati ottenuti, emerge che valido è stato il contenimento della malattia in entrambi gli anni; ai fini dell'impiego pratico le dosi migliori sono state 12,5 e 18,7 g p.a./hl applicate ogni 10-12 giorni. Nei due anni di sperimentazione, non sono mai stati notati fenomeni fitotossici a carico della vite.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.