Giornate Fitopatologiche 2006

Riccione (RN) - 27-29 marzo 2006

Metrafenone (Vivando®): nuovo fungicida per il controllo dell'oidio della vite

Capitolo “Funghi, batteri, fitoplasmi, virus.” - volume secondo - pag. 3-8

Autori: G. Balzaretti, M. Capriotti, A. Del Vecchio, A. Fagnani, E. Gentili

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Metrafenone è un nuovo fungicida appartenente alla famiglia chimica dei benzofenoni, scoperto e sviluppato da Basf e formulato in Sospensione Concentrata, contenente 500 g/l di principio attivo. Il so sito d'azione biochimico, pur non ancora conosciuto, è diverso da quello degli altri fungicidi oggi conosciuti. A livello microscopico, inibisce gli stadi del ciclo patogenetico che coinvolgono la penetrazione del micete all'interno dei tessuti vegetali. Metrafenone mostra eccellenti proprietà  preventive. E' dotato della capacità  di penetrare nella cuticola e in parte di traslocare verso i margini della foglia. E' uno specialista della difesa contro l'oidio della vite (Uncinula necator), su cui si riportano i risultati di eccellente efficacia ottenuti in prove sperimentali eseguite in Italia in diversi anni. Parole chiave: Vivando, metrafenone, benzofenoni, vite, oidio

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.