Carboni dell'Avena Ustilago levis - Ustilago avenae

Classificazione: Funghi > Carboni

U. avenae e U. levis sono agenti del carbone nudo dell'avena, basidiomiceti diffusi ovunque ed esistenti in un vasto numero di differenti razze fisiologiche.

Biologia

L'infezione può avvenire attraverso gli organi fiorali e attraverso i germinelli. Gli organi del fiore vengono attaccati dalle clamidospore portate dalla pioggia e dalle correnti d'aria; una volta sul fiore le calmidospore germinano originando un probasidio e poi un micelio che entra nel parenchima delle glume, rimanendo poi quiescente fino all'epoca di germinazione del seme. Più spesso le clamidospore aderiscono ai tegumenti esteriori del seme, rimanendo su di essi latenti fino a quando quest'ultimo non viene seminato.

A semina avvenuta le clamidospore germinano ed il micelio penetra il coleptile del germinello, continuando poi il suo sviluppo nei tessuti della pianta fino alla formazione della pannocchia, dando origine ai caratteristici ammassi di spore. L'infezione avviene con temperature collocate fra i 16 e i 19°C; valori inferiori ai 6°C bloccano la germinazione delle basidiospore. Le clamidospore conservano la capacità germinativa per diversi anni.

Danni causati

Le pannocchie contaminate da U. avenae e U. levis sono facilmente identificabili dalle masse di spore di colore scuro di cui si ricoprono le spighette. tale agglomerato polverulento e untuoso si intensifica man mano che la spiga si libera dalla guaina.

All'approssimarsi della fase di maturazione le spore si staccano dall'infiorescenza lasciando il rachide sostanzialmente nudo. Tutte le infiorescenze della medesima pianta sono simultaneamente attaccate dal patogeno, anche se non è raro trovare pannocchie sane in prossimità di altre colpite.

In pre-fioritura le piante malate possono essere talvolta individuate grazie alla loro maggiore tendenza ad accestire ed a rimanere di taglia più ridotta rispetto alle piante sane.

Più raramente l'infezione di carbone è evidenziata dalla presenza sulle foglie di striature nerastre parallele alle nervature.

Ultimi prodotti utilizzabili per Carboni dell'Avena

indipendentemente dalla coltura

Agrofarmaci

Cerca altri agrofarmaci

Relazioni delle Giornate Fitopatologiche su Carboni dell'Avena

SEDAXANE, NUOVO FUNGICIDA PER LA CONCIA DELLE SEMENTI DI FRUMENTO, ORZO, TRITICALE, SEGALE E AVENA

2014 - Difesa da funghi, batteri, fitoplasmi, virus - volume secondo

Sedaxane è una nuova sostanza attiva di Syngenta approvata il 29 agosto 2013 secondo il Regolamento (CE) n. 1107/2009. Appartiene alla classe chimica delle pirazolo-carbossamidi; si tratta di un inibitore dell'enzima succinato ...

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2022)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.