Giornate Fitopatologiche 1978

Catania - Acireale 8-10 marzo 1978

Curzate (DPX 3217): un nuovo fungicida per il controllo della peronospora della vite.

Capitolo “Anticrittogamici ” - volume secondo - pag. 265-270

Autori: A. Villani

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

Il Curzate (DPX 3217), fungicida antiperonosporico sviluppato dalla E.I. du Pont de Nemours & Co. (Inc.) ha evidenziato marcate proprietà  preventive e curative contro la Plasmopara viticola a dosi di10-12 gr./hl. di principio attivo.
Il principio attivo 2-cyano-N-[(ethylamino)carbonyl]-2-(methoxymino) acetamide penetra nei tessuti delle piante trattate, ma non viene traslocato. Possiede un effetto residuo limitato e viene impiegato in miscela con dosi dimezzate di Zineb, Mancozeb, composti a base di Rame, Ftalimidici. I risultati ottenuti dalle miscele a base di Curzate sono stati superiori a quelli raggiunti dai comuni fungicidi di contatto impiegati a dose piena, particolarmente in presenza di forti attacchi peronosporici. L'assenza di fitotossicità , anche a dosi superiori a quella d'impiego, e l'assenza di effetti negativi sulla fermentazione e sulle proprietà  organolettiche dei vini completano le principali caratteristiche del Curzate.

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.