Giornate Fitopatologiche 2008

Cervia (RA) - 12-14 marzo 2008

Efficacia di nuovi principi attivi nella prevenzione dell'oidio su vite

Capitolo “Funghi, batteri, fitoplasmi, virus” - volume secondo - pag. 329-334

Autori: A. Morando, D. Morando, F. Sozzani

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi con Google


Sei un nuovo visitatore?

Registrati gratis

In due vigneti nei quali solitamente l'oidio determina gravi infezioni, nel 2007 sono state confrontate sostanze attive di recente registrazione quali metrafenone, kresoxim-methyl, boscalid, pyraclostobin, spiroxamine, proquinazid e meptyldinocap con altre ad attività  antioidica nota quali zolfo, myclobutanil, quinoxyfen, trifloxystrobin. Sulle parcelle testimone, il danno è risultato notevole interessando oltre il 20 % degli acini e il 90 % dei grappoli. In tali condizioni ottimali per saggiare l'attività  antioidica delle diverse formulazioni, impiegate sia in successioni ripetute, sia in strategie di alternanza dalla fioritura in avanti, tutti i prodotti saggiati hanno conseguito un'elevata efficacia, riducendo significativamente l'incidenza dell'oidio rispetto al testimone, con differenze contenute tra le tesi.
Parole chiave: vite, oidio, mal bianco, Erysiphe necator, difesa

In questa relazione

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2020)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.