Giornate Fitopatologiche 1992

Copanello (CZ) 21-24 aprile

ICIA0224 : erbicida sintetico non selettivo e non residuale per il diserbo delle colture erbacee e degli incolti.

Capitolo “Nuovi fitofarmaci” - volume primo - pag. 103-112

Autori: E. Giacchè, G. Marazzato, R. Palmieri, A. Politi

Accedi o registrati per scaricare la relazione in PDF

Inserisci i tuoi dati per accedere

Non ricordi la password?

Accedi utilizzando un tuo account social

Accedi con Google

In caso di utilizzo del social login, Image Line riceverà dal social network solo i dati necessari alla registrazione


Sei un nuovo visitatore?

Registrati ora

ICIA0224 è un erbicida sistemico, non selettivo e non residuale, per il controllo in post-emergenza delle malerbe che infestano le colture erbacee, arboree e gli incolti.
Esso è assorbito dallefoglie e traslocato verso le radici e gli organi sotterranei delle perennanti provocando clorosi e morte delle piante.
Nel periodo 1988-1991 sono state svolte prove di diserbo sui letti di semina, in vigneto ed in frutteto. Nella preparazione dei letti di semina ICIA0224 ha evidenziato un'ottima attività  erbicida già  alla dose di 720 g p.a./ha; in vigneto e frutteto un valido controllo si è avuto per le infestanti annuali e biennali alle dosi di 960-1440 g p.a./ha, per Cynodon dactylon e Convolvulus arvensis alla dose di 3840 g p.a./ha.
ICIA0224 è, inoltre, caratterizzato da un favorevole profilo tossicologico ed ambientale.

Stai cercando una relazione in particolare?

Con la ricerca avanzata puoi filtrare per titolo, anno, autore e coltura.

Vai alla ricerca avanzata

Suggerimenti? Pensi che le informazioni riportate in questa pagina siano da correggere? Scrivici per segnalare la modifica. Grazie!

I nostri Partner

I partner sono mostrati in funzione del numero di prodotti visualizzati su Fitogest nella settimana precedente

Fitogest® è un sito realizzato da Image Line®
® marchi registrati Image Line srl Unipersonale (1990 - 2019)

Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si raccomanda di porre la dovuta attenzione alle frasi ed ai simboli di pericolo che compaiono nell'etichetta ministeriale.